zoom
Comune di Tavagnacco

Piazza Indipendenza 1 - 33010 Feletto Umb. - tel: 0432/577311 - 0432/1698911 - fax: 0432/570196

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali

Chiesa di Feletto Umberto

Chiesa di S. Antonio Abate

Chiesa S. Antonio Abate - Feletto Umberto[1752 (anno di consacrazione dell'attuale edificio)]

La presenza di luoghi di culto a Feletto Umberto si attesta già dal XII° sec., quando ogni gruppo di case possedeva il proprio "edificio cultuale".
Per avere il nuovo Tempio, però, bisogna attendere il 1721, quando la "Vicinia" dei capifamiglia di Feletto invia un'istanza al Patriarca di Aquileia, Dioniso Delfino, per costruire un nuovo edificio. Già dal 1593 era presente una piccola chiesa con annesso cimiterio, ma vista la crescita demografica dell'epoca si necessitava di una chiesa più capiente.


Dopo trent'anni di lavori, con l'impiego di manodopera locale volontaria e di artisti e impresari dalle vallate carniche, nel 1752 viene consacrata dal Patriarca cardinal Daniele Delfino e titolata a S. Antonio Abate, patrono dei suini e dei cavalli e protettore contro le epidemie del bestiame.

Feletto Umberto, attualmente, non possiede un campanile. Per venire incontro alle nuove necessità legate alla viabilità dei mezzi, nel 1935 venne dato ordine di far abbattere la torre campanaria situata di fronte alla chiesa, in quella zona che oggi è la canonica. Il progetto per la costruziuone del nuovo campanile venne abbandonato a causa della guerra e dell'arrivo in paese delle truppe tedesche.Chiesa S. Antonio Abate (interno) - Feletto Umberto

La chiesa è aperta per la celebrazione delle funzioni religiose.

Bibliografia:

“Sant'Antonio Abate … in loco qui dicitur Felét” di Walter Ceschia, 2008

Chiesa S. Antonio Abate (interno1) - Feletto Umberto