zoom
Comune di Tavagnacco

Piazza Indipendenza 1 - 33010 Feletto Umb. - tel: 0432/577311 - 0432/1698911 - fax: 0432/570196

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali

Villa di Prampero

Tavagnacco

Villa Di Prampero - Tavagnacco[XVII sec.]

La storia di Villa Prampero inizia nel XVII secolo, quando l’edificio era la residenza di Giuseppe Molinari, noto orefice udinese a quell'epoca defunto, e sua moglie Orsola.

L'edificio era composto dal corpo principale e i due rustici annessi. Nel 1836, Giacomo di Prampero e la contessa Vittoria Tartagna-di Prampero acquistarono la proprietà e la campagna circostante, per trasferirvi la propria residenza solo alla fine della Grande Guerra: in quegli anni ristrutturarono le parti esistenti, eressero la cappella gentilizia in stile neogotico e crearono il parco che ancora oggi si può ammirare.

In questa villa, vennero ospitati prestigiosi personaggi della storia italiana, letteraria e dello spettacolo, tra i quali Gabriele D'Annunzio e l'attrice Eleonora Duse.

Per volontà di Giacomo di Prampero, all'interno della proprietà vennero costituiti un archivio ed una importante biblioteca di libri friulani.

La villa è di proprietà della fam. di Prampero e non è visitabile.

Bibliografia:

“L'archivio privato della famiglia di Prampero” di Roberta Corazza in “Archivi di Tavagnacco”, a cura di Federico Vicario, 2009Villa Di Prampero (retro) - Tavagnacco