zoom
Comune di Tavagnacco

Piazza Indipendenza 1 - 33010 Feletto Umb. - tel: 0432/577311 - fax: 0432/570196

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali

Tresemane : storia e territorio

Tresemane : storia e territorio : l'ambiente di prima formazione con i luoghi oggetto di studio del geologo Egidio Feruglio nel cinquantesimo della sua morte / Walter Ceschia. - Tavagnacco : Comune di Tavagnacco. Assessorato all'ambiente, 2004. - 78 p. : ill. ; 30 cm


Visualizza il volume (formato Pdf - 1,8 Mb)

 

INDICE

Presentazione p. 3
A ricordo del geologo Egidio Feruglio p. 5
Cenni di geologia e ambiente geografico p. 7
Idrogeologia e acque di superficie p. 9
Il Torrente Cormôr p. 11
La Tresemane p. 13
L’anfiteatro morenico p. 14
Cenni di preistoria e storia p. 17
L’elemento celtico, latino e romano p. 20
Testimonianze romane p. 22
Romanizzazione del territorio p. 24
La Via Julia Augusta p. 26
Il documento archeologico p. 28
‘Vicus Paternus’ p. 29
Il documento scritto p. 31
I Longobardi e la Tresemane p. 33
La nobiltà e le ‘Vicinie’ p. 35
Beni comunali e libero pascolo p. 36
L’organizzazione religiosa p. 39
Nuova Tresemane dal ‘Moraràt’ a Tricesimo p. 41
Il villaggio di Adegliacco p. 47
L’antica chiesa di Cavalicco p. 49
Tresemane o Pontebbana p. 55
Tresemane Vecchia o ‘Strada Regia Postale’ p. 58
Appendici di aggiornamento p. 63
Emerografia essenziale p. 76


PRESENTAZIONE

Tresemane è un corso d'acqua, fiancheggiato da un'omonima importante via di comunicazione, che collega Udine con Tricesimo, sezionando praticamente nel mezzo il territorio del comune di Tavagnacco. Il rio Tresemane è stato a lungo ignorato dalla febbrile attività edificatoria, che si è dispiegata negli ultimi lustri all'interno del suo incerto bacino, convogliando nel alveo montagne d'acqua ed esso ha reagito con esondazioni, e conseguenti danni, ad ogni piovasco appena persistente. Si è corsi ai ripari con opere idrauliche e di salvaguardia ambientale, lavori che dovrebbero tra non molto imbrigliare definitivamente il riottoso ruscello. Si chiama Tresemane anche il trafficatissimo vialone Udine - Tricesimo, ora zeppo di attività commerciali e barriera fisica tra Adegliacco, Cavalicco, Molinuovo ad est e Tavagnacco, Branco, Paletto, Colugna ad ovest del Comune. Tant'è che nell'immaginario degli abitanti dell'est lo "stradone" segna una separatezza anche culturale rispetto all'ovest del comune. Lungo questa strada sono imminenti gli interventi del PRUSST, che sta per Piano di Riqualificazione Urbana per lo Sviluppo Sostenibile del Territorio. Vale a dire la viabilità e l'assetto urbanistico, con attenzione all'ambiente, verranno decisamente migliorati. Questa è la Tresemane di adesso. Una porzione di territorio su cui hanno interagito fortemente le attività umane. Ma quali trasformazioni naturali, e non, ha subito la Tresemane nel corso della sua storia? A questo interrogativo ha dato esauriente risposta la presente monografia di Walter Ceschia, che con il consueto paziente ed approfondito lavoro di ricerca ci disvela lo scenario delle incessanti modificazioni che hanno interessato la Tresemane, fin dai sommovimenti delle ere glaciali e ne scruta le testimonianze lasciate dall'operosità dell'uomo nelle diverse epoche storiche. A quest'ultimo proposito la ricerca di Walter Ceschia ci riserva stimolanti sorprese circa le direttrici dei traffici del passato e si spinge fino ai nostri giorni documentando le vicende più recenti. È interessante notare che il presente studio è stato promosso dall'Assessorato all'Ambiente del Comune di Tavagnacco, guidato da Chiara Comuzzo. L'intento è quello di dare spessore culturale e consapevolezza critica agli interventi sull'ambiente naturale e di promuovere un nuovo modo di "leggere il problema ecologico". La conoscenza storica di una parte significativa del territorio, quale quello rappresentato dal bacino del Tresemane, potrà contribuire a realizzare le opere pubbliche e gli insediamenti richiesti dallo sviluppo odierno, avendo nozione del prima e, si spera, rispettando i diritti che sullo stesso territorio avranno le future generazioni
Nel 2004 ricorre il cinquantesimo anniversario della morte di Egidio Feruglio, l'illustre geologo nato nel nostro comune. Con la presente pubblicazione mi è gradito ricordare l'esimio studioso di Feletto.

Dalla sede municipale, settembre 2004
Il Sindaco Prof. Mario Pezzetta