zoom
Comune di Tavagnacco

Piazza Indipendenza 1 - 33010 Feletto Umb. - tel: 0432/577311 - fax: 0432/570196

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali

Lettere per l'Argentina

Lettere per l'Argentina a Egidio Feruglio : (1945-1946) / a cura di Bianca Agarinis Magrini ; prefazione di Marcello Flores - [S.l.] : Ribis, 2006 - 198 p. : ill. ; 24 cm. -  ISBN - 88-7445-033-8

INDICE

Prefazione di Marcelle Flores, p.5
Introduzione, p.9
Lettere a Egidio Feruglio e alla moglie Aurelia Magrini dai parenti, p. 49
Gisella Feruglio, p. 51
Alfonso Feruglio, p. 57
Francesco Feruglio, p. 91 Alfredo Feruglio, p. 108
Letizia Feruglio, p. ll2
Margherita Cecchetti Magrini, p. 115
Teresa Cecchetti Covassi, p. 121
Clelia Magrini, p. 125
Sergio Baldissera, p. 127
Lettere a Egidio Feruglio da amici e colleghi, p. 133
Silvia Zenari, p. 135
Emilio Marteli, p. 138
Arturo Ferrucci, p. 149
Michele Gortani, p. 157
Cesare Emiliani, p. 163
Alvise Cornei, p. 166
Italo Guidetti, p. 168
Lodovico di Caporiacco, p. 171
Vittorio Bianchi, p. 182
Antonio Cabinato, p. 183
Padre Alberto Maria De Agostini, p. 185
Indice dei nomi, p. 193

PRESENTAZIONE
In questo volume sono raccolte le lettere, inviate da familiari e colleghi sul finire della seconda guerra mondiale, a Egidio Feruglio, l'illustre geologo di F'eletto, che assieme alla famiglia dal 1934 viveva e studiava in Argentina Il mondo accademico italiano lo aveva infatti emarginato per essersi rifiutato di iscriversi ("la coscienza non me lo permette") al Partito Nazionale Fascista.
La lettura di questo epistolario ci consente di ripercorrere in presa diretta i drammi quotidiani e le tragedie (ad es. l'eroica morte del partigiano Aulo Magrini) degli ultimi due anni di guerra, vissuti dai protagonisti con la trepi­dante attesa di mettere finalmente fine alla separazione delle famiglie e di con­tribuire poi alla ricostruzione morale e materiale del Paese.
Da queste lettere, dallo stile piano, ricche di notizie rese spesso con pregevole gusto, emerge un piccolo mondo che, seppure descritto con l'intento di darne un'idea compiuta al congiunto lontano, mantiene, a distanza di decenni, intatta la sua vivacità, perché si riannoda con le eterne questioni delle famiglie: i figli, l'economia do­mestica, il futuro. Con il pregio che i contenuti dell'epistolario fanno da con­trappunto alla grande storia degli eventi del secondo conflitto, rendendoli im­mediatamente, ed a tutti, comprensibili in quegli aspetti laceranti che toccano in profondità l'animo umano.
Bianca Agarinis ha saputo scegliere e scandire in avvincente sequenza le missive più significative e tessere con eleganza il ricco e documentato commen­to che mette in rilievo fatti e personaggi rispetto al contesto ambientale e sto­rico, vale a dire: i Feruglio, Feletto, la tragedia della seconda guerra mondiale.
Grazie quindi all'Autrice per aver aggiunto un ulteriore importante capitolo al­la storia del nostro recente passato

Mario Pezzetta
Sindaco del Comune di Tavagnacco