zoom
Comune di Tavagnacco

Piazza Indipendenza 1 - 33010 Feletto Umb. - tel: 0432/577311 - fax: 0432/570196

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali

TARI

Comunicazioni riguardanti il tributo TARI.

Con decorrenza 1 gennaio 2014, ai sensi dell’art. 1, commi 639 e seguenti della Legge 27/12/2013, n. 147, la TARES viene scorporata in due componenti: la Tassa sui Rifiuti (TARI) e il Tributo comunale sui Servizi Indivisibili (TASI) che, assieme all'IMU, vanno a formare la IUC (Imposta Unica Comunale).
La normativa che regola l’introduzione della Tassa sui Rifiuti  viene sinteticamente riportata nel seguito:

  • Legge  n. 147  del 27 dicembre 2013 e s.m.i., art. 1,  commi 639 e seguenti  denominata “Imposta Unica Comunale”;
  • Regolamento comunale per l’applicazione dell'Imposta Unica Comunale,  approvato con delibera C.C. n. 34 del 30.09.2014 e ss.mm.ii.;
  • Deliberazione del Consiglio Comunale n. 10 del 06.06.2016 di approvazione delle tariffe TARI per l’anno 2016;
  • Il D.P.R. n. 158 del 27 aprile 1999 “Regolamento recante norme per la elaborazione del metodo normalizzato per definire la tariffa del servizio di gestione del ciclo dei rifiuti” che definisce componenti e tariffa di riferimento sulla base della quale deve essere determinata la tariffa per la gestione del ciclo dei rifiuti.

Nell'anno 2016 il Comune riscuote la TARI dovuta in base alle dichiarazioni rese dai contribuenti, inviando ai medesimi, anche per posta semplice, inviti di pagamento che specificano per ogni utenza le somme dovute, suddividendo l’ammontare complessivo in  2 rate (31 luglio 2016 e 15 ottobre 2016), con facoltà di versamento in unica soluzione entro il termine di scadenza della prima rata, utilizzando contemporaneamente tutti e due i modelli F24 allegati.

Come previsto nella risoluzione ministeriale 10/DF del 02/12/2013 anche il versamento della TARI da parte dei cittadini residenti dall’estero, nel caso in cui non sia possibile utilizzare il modello F24 precompilato (recapitato a domicilio in allegato agli avvisi TARI), deve avvenire a mezzo bonifico bancario a favore del Comune di Tavagnacco – codice IBAN:  IT29B0548464300033570423098 - codice BIC-SWIFT: CIVI IT 2C.  Come causale del versamento devono essere indicati nell’ordine: il codice fiscale o la partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto; la sigla “TARI”, il nome del Comune ove sono ubicati gli immobili (cod. L065) e il codice 3944; l’annualità di riferimento (2015).

L'articolo 9-bis, comma 1 del D.L. 47/2014 ha modificato l'Art. 13, c. 2 del D.L. 201/2011 ridefinendo i casi di assimilazione ad abitazione principale. In particolare si stabilisce che: "A partire dall'anno 2015 è considerata direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso. Su tali immobili la TARI si applica, per ogni anno, in misura ridotta di due terzi".

L'interpretazione della norma è restrittiva, pertanto i cittadini italiani, pur se residenti all'estero, non hanno diritto alla riduzione qualora percepiscano un trattamento pensionistico di qualunque tipo (anche di invalidità) erogato dall'INPS.

Per godere della riduzione è necessario autocertificare la sussistenza delle condizioni previste (cittadinanza italiana, iscrizione AIRE, titolarità di un trattamento pensionistico estero e proprietà di un immobile abitativo sul territorio italiano non locato né ceduto in comodato) tramite apposita dichiarazione.  

Responsabile: dott.ssa Alessandra Boschi

Telefono: 0432/577354 0432/577321 0432/577322 0432/577368 0432/577361

Fax: 0432/570196

Email: tributi@comune.tavagnacco.ud.it

Orario di apertura:
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
mattino 10:00 --:-- 10:00 10:00 09:00 --:--
12:00 --:-- 12:00 13:00 12:00 --:--
pomeriggio --:-- --:-- 15:30 --:-- --:-- --:--
--:-- --:-- 17:30 --:-- --:-- --:--

Ufficio di competenza