zoom
Comune di Tavagnacco

Piazza Indipendenza 1 - 33010 Feletto Umb. - tel: 0432/577311 - fax: 0432/570196

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali

Richiedere le pubblicazioni di matrimonio

— archiviato sotto:

Cosa fare e quali documenti presentare per sposarsi.

La pubblicazione di matrimonio consiste nell'affissione in uno spazio apposito presso gli uffici comunali di Stato Civile comunale di un atto contenente le generalità dei futuri sposi.

Ai sensi dell’art. 32 della Legge n. 69/2009, l’atto di pubblicazione di matrimonio viene pubblicato anche sul c.d. “Albo Pretorio informatico” sul sito Internet del Comune: www.comune.tavagnacco.ud.it.

Dal 1° gennaio 2011, salvo ulteriori proroghe di legge solo la pubblicazione on line avrà valore di pubblicità legale.

Viene fatta a cura dell'Ufficiale dello Stato Civile ed ha la funzione di rendere noto il proposito di contrarre nozze per mettere in grado gli interessati di fare le eventuali opposizioni.

E' inoltre il procedimento con il quale l'Ufficiale dello Stato Civile accerta l'insussistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio. La pubblicazione deve essere richiesta da entrambi gli sposi o da persona che ne ha avuto l'incarico munita di procura speciale, all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza di uno di essi ove verranno rese le dichiarazioni prescritte e firmato l'apposito verbale.

In base all'Ordinamento di Stato Civile, per le pubblicazioni non occorrono più i testimoni, ma solo la presenza dei futuri sposi. La richiesta è necessaria anche in caso di matrimonio religioso valido agli effetti civili.

Accertata l'inesistenza degli impedimenti mediante l'acquisizione d'ufficio della documentazione necessaria presso i Comuni di nascita e di residenza, l'Ufficiale dello Stato Civile provvede all'affissione chiedendone esecuzione anche al Comune di residenza dell'altro sposo, se diverso da Tavagnacco.

Le pubblicazioni devono rimanere esposte nei comuni di residenza per almeno otto giorni interi e consecutivi e, trascorsi i tre giorni successivi di deposito, senza che sia stata fatta alcuna opposizione, l'ufficiale dello Stato Civile può procedere alla celebrazione del matrimonio (rito civile) o rilasciare il nulla osta al Parroco o ad altro ministro di culto.

Il certificato di eseguite pubblicazioni o il nullaosta al matrimonio religioso valido agli effetti civili decade qualora il matrimonio non sia celebrato entro180 giorni.

 

 

Pubblicazioni per il matrimonio religioso

Documenti da produrre allo sportello:

- documento di assenso rilasciato dal Parroco della Chiesa di appartenenza

- marca da bollo di € 16,00

 

nonché, per i cittadini stranieri:

-        nulla-osta rilasciato dalla competente autorità del Paese d'origine o altro documento necessario in questo caso

-         passaporto.

 

Pubblicazioni per il matrimonio civile

Documenti da produrre allo sportello:

- marca da bollo di € 16,00  

nonché, per i cittadini stranieri:

-        nulla-osta rilasciato dalla competente autorità del Paese d'origine o altro documento necessario in questo caso

-         capacità matrimoniale rilasciato dal Comune estero di residenza

-         passaporto.

 

Se entrambi gli sposi sono stranieri e non sono residenti in Italia, non occorrono le pubblicazioni di matrimonio.

Nel caso di matrimonio civile da celebrare in un Comune che non sia di residenza degli sposi, deve essere presentata un'istanza in marca da bollo di € 16,00 rivolta all'Ufficio di Stato Civile del Comune di Tavagnacco. L'Ufficio consegnerà ai futuri sposi il certificato di eseguita pubblicazione, da portare al Comune dove si celebrerà il matrimonio.

Nel caso di matrimonio religioso da celebrare in un Comune che non sia di residenza degli sposi bisogna portare il certificato di eseguita pubblicazione al Parroco della Chiesa dove è stata fatta la pubblicazione.

La dichiarazione di separazione patrimoniale tra coniugi può essere resa contestualmente alla celebrazione del matrimonio:

-        per il rito civile, all'Ufficiale di Stato Civile;

-        per il rito religioso, al Parroco.

Se non è resa contestualmente alla celebrazione del matrimonio, la dichiarazione può essere resa successivamente davanti al notaio, unitamente all'estratto dell'atto di matrimonio.

 

 

Normativa: Codice Civile; D.P.R. n. 396/2000; Legge n. 847/1929

Responsabile: dott. Alessandro Spinelli

Incaricato: Alessia Baiutti, Laura Tudorov, Francesca Lazzari

Telefono: 0432/577320 - 319 - 374

Fax: 0432/577383 - 570196

Email: anagrafe@comune.tavagnacco.ud.it

Ufficio di competenza

Contenuti correlati