zoom
Comune di Tavagnacco

Piazza Indipendenza 1 - 33010 Feletto Umb. - tel: 0432/577311 - 0432/1698911 - fax: 0432/570196

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali

Tavagnacco e Weisskirchen nel segno dell’amicizia

Visita di una nostra delegazione nella cittadina stiriana

28.jpg

La scorso 4 dicembre 2008 una delegazione del Comune di Tavagnacco, costituita dall’assessore Gianfranco Balzano, dagli studiosi locali Sandro Comuzzo e Silvia Venturini nonché da Sara Ronco quale rappresentante delle realtà giovanili, è stata ospite dell’Amministrazione Comunale di Weisskirchen, località turistica situata in Stiria a pochi chilometri da Judenburg, e con la quale il nostro Comune ha recentemente instaurato rapporti di amicizia.

Nel corso dell’incontro, al quale era presente pure la direzione scolastica di Weisskirchen, è emersa la volontà di rafforzare i legami che uniscono tuttora le due comunità. Si sono inoltre gettate le basi per future collaborazioni in campo storico, culturale, turistico, sportivo e ambientale, con particolare riguardo al mondo della scuola: già da alcuni mesi gli alunni delle rispettive scuole medie stanno mantenendo un interessante rapporto epistolare. A questo proposito, Ewald Peer, sindaco di Weisskirchen, ha invitato un paio di classi di Feletto a trascorrere qualche giorno nella località stiriana, con l’auspicio che tale iniziativa possa essere in futuro ricambiata.

I nostri due comuni - ricorda il primo cittadino austriaco - sono in un certo senso legati fin dalla metà del XIX secolo, quando numerosi emigranti di Tavagnacco si sono recati a Weisskirchen in cerca di lavoro. Fa piacere che a distanza di molti anni si siano ritrovati, per continuare così un rapporto che ci si augura possa durare a lungo, e che nel contempo aiuti a rafforzare la pace”.

Tavagnacco e Weisskirchen - aggiungono Sandro Comuzzo e Silvia Venturini - si sono ritrovati, dopo molti anni, nel nome di Antonio Bernardino (‘Toni di Mìlie’), l’emigrante di Branco che verso la fine dell’Ottocento si recò nella cittadina stiriana a lavorare. Qui compilò diversi diari, annotando, tra l’altro, usi, costumi e tradizioni della vita locale austriaca, con numerosi appunti sulle dure condizioni di vita dei lavoratori friulani in Stiria”.

Le realtà associative, specie quelle giovanili, sono molto attive a Weisskirchen - afferma Sara Ronco - per cui ci auguriamo di avviare ben presto, nel limite del possibile, rapporti di amicizia e collaborazione con tali associazioni, anche perché esse perseguono le nostre medesime finalità culturali, sportive e ricreative”.

La delegazione di Tavagnacco, al suo arrivo, è stata accolta da una piccola banda musicale formata dagli alunni della scuola locale; è seguìto un breve ma caloroso concerto di benvenuto. Dopo la visita all’istituto scolastico della “Hauptschule” e al municipio, la giornata si è conclusa con il pranzo offerto dall’amministrazione comunale di Weisskirchen.


Vai alla galleria di immagini