zoom
Comune di Tavagnacco

Piazza Indipendenza 1 - 33010 Feletto Umb. - tel: 0432/577311 - 0432/1698911 - fax: 0432/570196

Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali

Tavagnacco e Weisskirchen: due comuni, una storia

Visita del comune stiriano alla nostra realtà

delegazioni.gif

Nel maggio 2008, in occasione del sesto “Convegno di Toponomastica Locale”, una delegazione del comune austriaco di Weisskirchen, costituita dal sindaco Ewald Peer e dalla consigliera Maria Irreger, è stata ospite del Comune di Tavagnacco.

Numerosi gli appuntamenti culturali, sociali e ricreativi che hanno coinvolto, nel segno dell’amicizia, le due amministrazioni.

Venerdì 23 maggio, dopo l’incontro con il sindaco di Tavagnacco Mario Pezzetta e una visita al centro di Feletto, la delegazione austriaca è stata ricevuta dal Gruppo Alpini di Branco, il quale ha illustrato finalità e progetti del sodalizio branchese. Alle 18.30, presso il Centro Sociale, è stata inaugurata la mostra fotografica “Branco e Weisskirchen: due paesi una storia”. Questo perchè la località stiriana, tra il XIX e XX secolo, è stata meta di numerosi emigranti friulani (principalmente muratori), provenienti in particolare da Branco.

Nella mattina di sabato 24 si è svolta l’attesa visita alla Direzione Didattica di Tavagnacco, a cui è seguito, nell’auditorium, un simpatico quanto caloroso incontro con i ragazzi delle scuole medie. Alle ore 11, sempre nel centro storico di Branco, gli ospiti, assieme alla cittadinanza e a una numerosa rappresentanza delle scuole di Feletto Umberto e Tavagnacco, hanno partecipato all’inaugurazione di un affresco votivo restaurato (Madonna con Bambino, XVIII sec.), nonché di una fontana in finta pietra (dono degli alpini alla frazione di Branco nella ricorrenza dei 125 anni della prima fontana costruita in paese), il tutto accompagnato dalla banda musicale di Reana del Rojale. È stato compito poi dei due sindaci togliere il velo che ricopriva le due opere, con successivo momento conviviale.

Pezzetta e Peer, nei loro interventi, oltre a complimentarsi per queste belle iniziative, hanno sottolineato l’importanza di una collaborazione transfrontaliera che rafforzi ulteriormente i rapporti di amicizia tra i due comuni.

Nel pomeriggio, dopo l’incontro con l’associazione giovanile “La Place dai Zovins”, la rappresentanza austriaca ha partecipato, sempre presso il Centro Sociale di Branco, alla presentazione del libro di Sandro Comuzzo e Silvia Venturini “Antonio Bernardino. Memorie di puar Toni di Mìlie”. L’opera è stata fortemente voluta anche dal comune di Weisskirchen.

Antonio Bernardino (1854-1929), di fatto, è stato il vero anello di congiunzione tra le due realtà; nei suoi scritti ricorda infatti le proprie esperienze di emigrante a Weisskirchen verso la fine dell’Ottocento, descrivendone pure il paesaggio, la gente, le tradizioni e le caratteristiche del tempo, oltre che le condizioni di vita degli emigranti friulani.

Domenica, infine, il Gruppo Alpini di Branco ha organizzato - nella sala parrocchiale del paese - un pranzo comunitario con gli ospiti austriaci.

Ewald Peer, nei suoi interventi, si è detto felice di conoscere Branco e l’intera realtà di Tavagnacco, nonché di poter instaurare rapporti culturali con il nostro comune, certo che tale collaborazione porterà vantaggi a entrambe le comunità. Verranno infatti presto avviate intese nel settore didattico, storico, culturale e turistico, tutte cose che, come ha più volte ricordato il sindaco stiriano, “aiutano a rafforzare la comprensione tra i popoli, e quindi la pace”.

 

Vai alla galleria delle foto